Caserta
x = independently organized TED event

Theme: Global Contamination

This event occurred on
February 6, 2015
10:00pm - 3:00am CET
(UTC +1hr)
Marcianise, Caserta
Italy

TEDx Caserta nasce da un team di giovani professionisti del territorio casertano, TEDxCaserta andrà in scena la notte del 6 febbraio, presso il Centro Commerciale Campania di Marcianise. Sul palco, 10 speaker dall’Italia e dall’estero per condividere la loro prospettiva sull’ampia, affascinante e stimolante definizione del tema scelto per il 2015: Global Contamination.

Non una semplice integrazione o confronto tra realtà e idee differenti, ma individuare nella contaminazione un nuovo modello per governare le sfide della modernità, del cambiamento, del futuro. Linguaggi, esperienze e idee differenti si incontrano in una visione comune che è totale, inclusiva, sintetica. La ricchezza dello scambio, del confronto, dell’incontro tra sistemi eterogenei. Energia che da potenziale si trasforma in movimento multidirezionale, a creare un nuovo ecosistema in cui i sistemi peer-to-peer, liquidi, aperti, orizzontali, partecipativi rappresentano il nuovo contesto infrastrutturale attraverso il quale partecipare a un processo condiviso di costruzione di valore. Ecco la contaminazione. Global Contamination, per l’esattezza. TedxCaserta: un’esperienza di ricerca che parte in una terra di storia e di visione, e ne attraversi la sua identità e unicità diventando occasione di scambio e di partenza più che di destinazione. Percorsi di idee che arrivano da lontano incontrano e si mescolano con la comunità, i suoi attori e rinascono per abbracciare nuovi orizzonti, quelli della condivisione, matematica operazione che George Bernard Shaw ha metaforicamente sintetizzato con: “Se tu hai una mela, ed io ho una mela, e ce la scambiamo, allora tu e io abbiamo sempre una mela ciascuno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea e ce la scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee”.

Centro Commerciale Campania
Autostrada A1 - Uscita Caserta Sud, S.S. 87 Località Aurno
Marcianise, Caserta, 81025
Italy
See more ­T­E­Dx­Caserta events

Speakers

Speakers may not be confirmed. Check event website for more information.

Arnaldo Greco

Sono nato a Caserta il 27/12/1979. A 18 anni mi sono trasferito a Napoli dove mi sono laureato col massimo dei voti in Lettere Moderne (con una tesi sulle interpretazioni esoteriche della Divina Commedia). Ho studiato anche a Torino e a Leuven (Belgio). Dal 2006 lavoro per “Che tempo che fa”, il programma di Rai3 condotto da Fabio Fazio. Attualmente firmo il programma come collaboratore ai testi. In precedenza ho collaborato anche con i programmi campioni d’ascolti “Vieni Via con Me” e “Quello che (non) ho”, e con alcune sit-com italiane. Oltre al lavoro televisivo scrivo per “Il Venerdì” della Repubblica e per “Il” de IlSole24ore. Con Fandango ho pubblicato una raccolta di reportage sui luoghi del consumo in italia, “Nomi, cose, città” nel 2009 e un manuale semiserio di parenting assieme ad Arianna Giorgia Bonazzi “Sopravvivere all’attesa. Manuale per giovani coppie” nel 2010.

Fabiano Ventura

Sono un fotografo professionista specializzato in fotografia di montagna, paesaggio e reportage geografico. Sono cresciuto viaggiando e imparando ad amare la natura; in particolare sono da sempre profondamente legato alla montagna in ogni suo aspetto, praticando da anni l’alpinismo, l’arrampicata sportiva e lo scialpinismo, attività che coniugo con la mia professione di fotografo. Nel mio lavoro cerco di rappresentare la natura nei sui aspetti più estremi e selvaggi e come l’uomo interagisce con essa. Il mio scopo è trasmettere quanto sia importante conoscere e rispettare la natura, non solo per poter godere della sua bellezza ma anche per preservare noi stessi come specie e come civiltà.

Giovanni Caturano

Giovanni Caturano inizia a programmare da professionista a 14 anni: i videogiochi la sua passione da sempre. All’università conosce i suoi futuri soci, vincono insieme un premio internazionale e si trasferiscono in Francia dove trovano i capitali per realizzare il primo titolo commerciale, che totalizza oltre un milione di copie. Tornano in Italia per fondare SpinVector e fanno incetta di premi (mezzo milione di dollari da aziende come Samsung, Nokia, Intel) e di riconoscimenti mondiali. Poi l’intuizione di rompere le barriere tra materiale e digitale, attirando un investimento Venture da 2 milioni di euro e realizzando una nuova categoria di prodotti, con la convinzione che giocare sia sempre la spinta più efficace, per tutto.

Jason Horowitz

Jason Horowitz is a national political reporter for The New York Times, where he writes about the country’s leading political personalities. He has covered several presidential campaigns and written about the key figures in the Obama administration. Before joining the Times, he worked at the Washington Post, the New York Observer and worked in the Rome bureau of the Times. He has also written widely about the Vatican and Italy, where he met his wife. The couple have two children and reside in Washington.

Lilia Smelkova

Lilia Smelkova is Campaign Manager for Food Day at the Center for Science in the Public Interest in Washington, D.C. Food Day, on October 24, is a grassroots effort to improve the U.S. food system. Prior to coming to Washington, D.C., Lilia worked for Slow Food International in Bra, Italy, for over 10 years where she initiated the Slow Food network in Eastern and Central Europe and Canada, supervised international education programs and launched the Slow Food European network of school canteens. While at Slow Food, she also worked on the core team that planned the first Terra Madre, a meeting of food communities from 150 countries, and guided an expedition of Italian scientists along the Silk Road to research food preferences and genetics. Lilia holds a Master of Science in environment and development from King’s College London and a certificate in environmental management from UC Berkeley, where she co-authored a nutrition education study.

Lucia Giuliano

Ha studiato presso la Facoltà di Architettura di Palermo, dove si è laureata, e presso l’Universitat Politecnica de Catalunya di Barcellona dove ha conseguito un master in Storia, architettura, arte e città e un Diploma de Estudios Avanzados presso il Dipartimento di Proyectos. Dal 2000 al 2011 ha collaborato con lo studio di architettura Arata Isozaki y Asociados di Barcelona, partecipando a diversi progetti nati tra la Spagna e il Giappone. Nel 2008 insieme alla fotografa Laura Cantarella fonda Landform, una piattaforma di ricerca sul paesaggio. Dal 2010 lavora a tempo pieno come direttore dell’Accademia di Design e Arti Visive Abadir di Catania, con l’obiettivo di ampliare i confini della cultura del progetto in Sicilia. Nel 2012, insieme a IdLab inizia a sperimentare sulla formazione online lanciando una serie di attività ibride che vivono tra il fisico e il digitale.

Marianna Grillo

Cresciuta a Napoli e precisamente nella periferia Nord dove ho frequentato le scuole primarie. Diplomata al liceo linguistico Fonseca di Napoli. Frequentato Lettere Moderne alla Federico II ma senza Laurea, ne lode, per necessità ho dovuto alzarmi le maniche e iniziare a lavorare, avendo perso a 20 anni entrambi i genitori. Non ho mai perso di vista quello che volevo e che voglio ancora diventare: una scrittrice. Ho pubblicato due libri con la casa editrice Demian: Amaranto e Eden e il Mare, uscito da poco. Ho scritto per il teatro l’opera “Il campo delle Viole” sulle vittime innocenti della Camorra. Speaker radiofonica presso RadioSca una web radio di Scampia. Attualmente fiera cameriera.

Martina Recchiuti

Martina Recchiuti è una giornalista e lavora a Internazionale dal 1995. Si occupa di tecnologia, web e social network. Ha scritto il romanzo A spasso sul Google taxi (Cooper), ha tradotto il libro a fumetti di Alison Bechdel Fun home. Una tragicommedia familiare (Rizzoli), ha curato l’edizione italiana del libro di Rob Brezsny La pronoia è l’antidoto alla paranoia (Rizzoli), ha collaborato come illustratrice con la Sissa Medialab di Trieste. Vive a Roma.

Recchiuti Martina

Martina Recchiuti è una giornalista e lavora a Internazionale dal 1995. Si occupa di tecnologia, web e social network. Ha scritto il romanzo A spasso sul Google taxi (Cooper), ha tradotto il libro a fumetti di Alison Bechdel Fun home. Una tragicommedia familiare (Rizzoli), ha curato l’edizione italiana del libro di Rob Brezsny La pronoia è l’antidoto alla paranoia (Rizzoli), ha collaborato come illustratrice con la Sissa Medialab di Trieste. Vive a Roma.

Steve Dubin

Steven Dubin is Program Coordinator, M.A. Program in Arts Administration, Teachers College--Columbia University, where he has taught since 2005. Previously he was a faculty member at Purchase College--State University of New York for 19 years, where he directed the Media, Society, and the Arts Program. He received his Ph.D. at the University of Chicago; in addition, he did postdoctoral work at both the University of Chicago and Yale University.

Steve Dubin

All societies mark off and defend key conceptual boundaries, drawing a line between behavior that is considered to be private or public, sacred or profane, masculine or feminine, for example. However, many contemporary artists, rather then focus on the sublime, delight in smudging the line between such supposedly sacrosanct categories; pollution and corruption–not beauty–become both their method and subject. This talk will focus on artistic practice that intentionally destabilizes and contaminates normative expectations, thereby critiquing their legitimacy and challenging their authority. Examples will be drawn from England and America, with a special focus on South African artists: heirs to colonial as well as apartheid legacies of comprehensive systems of containment and control, their symbolic transgressions of taboos, and their emphasis on the abject, critique the status quo and envision novel realities.

Susana Antonio

Born in Lisbon in 1979. Graduated from the University of Fine Arts in Lisbon in Product Design. She started her social design carer with a success intervention at Experi-mentaDesign 05, engaging a elderly institution to work with a design team through her collaborative methodologies, promoting co-design and co-pro-duction. After that she kept working with specific community groups: elderly, day centers, homes and institutions for citizens with disabilities and non-profit organizations. She’s responsible for the creation of several product brands for social projects, and her expertise allow ONGs to innovate their activities and promote social entrepreneurship. She is a consultant on social design for major entities in Portugal such as the Calouste Gulbenkian Foundation, ExperimentaDesign and others.Since 2011 she’s a guest professor at the ESAD Caldas da Rainha and in 2013 she created Fermenta, an ONG that implements projects on social innovation.

Organizing team

Fabrizio
Lapiello

Mondragone, Italy
Organizer
  • Pietro Nardi
    Organizer
  • Sebastian Caputo
    Organizer
  • Gianluca Abbruzzese
    Organizer
  • Luigi Abbruzzese
    Organizer
  • Paolo Conte
    Organizer
  • Enrico Vellante
    Organizer
  • Valerio Borgianelli Spina
    Organizer
  • Francesco Cimmino
    Organizer
  • Gian Luca Galvani
    Organizer
  • Beatrice Gelli
    Organizer
  • Laura Puoti
    Organizer