Shivani Siroya
1,546,698 views • 8:11

Quanto hai bisogno di conoscere qualcuno prima di sentirti di fargli un prestito?

Immagina di voler prestare 1000 dollari alla persona seduta due file dietro di te. Che cosa ti serve sapere su di lei prima di sentirti rassicurato?

Mia madre arrivò negli Stati Uniti dall'India a quasi 40 anni. Fa il medico a Brooklyn, e a volte fa venire amici e vicini per una consulta medica, che possano pagare subito o meno. Mi ricordo quando incontravamo i suoi pazienti all'alimentari o per strada, a volte si fermavano per pagarla proprio lì per appuntamenti passati. Li ringraziava, e chiedeva loro della loro famiglia e della loro salute. Faceva loro credito, perché si fidava di loro.

Molti di noi sono come mia madre. Daremmo soldi a qualcuno che conosciamo o che vive vicino a noi. Però, molti di noi non presterebbero soldi a uno sconosciuto a meno di non sapere qualcosa su di lui.

Le banche, gli istitui di credito e altre istituzioni finanziarie non ci conoscono personalmente, però, hanno sanno come fidarsi di noi, grazie alla nostra affidabilità creditizia. Questa affidabilità è stata creata attraverso l'aggregazione e l'analisi dei nostri dati creditizi al consumo. E grazie a loro, abbiamo più facilmente accesso a tutti i beni e i servizi di cui abbiamo bisogno, dall'elettricità all'acquisto di una casa dal correre rischi in un'attività propria

Ma... ci sono 2,5 miliardi di persone nel mondo che non hanno questa affidabilità. È un terzo della popolazione mondiale. Non hanno un'affidabilità perché non ci sono note formali pubbliche su di loro, nessun conto bancario, nessuna cronologia creditizia, nessun numero di previdenza sociale. E non avendo un'affidabilità, non possono accedere a prodotti creditizi o finanziari che possono migliorare la loro vita. Non sono affidabili.

Quindi, volevamo cercare di creare fiducia e dare accesso finanziario a quei 2,5 miliardi di persone. Per questo, abbiamo un'app per il telefono che crea un'affidabilità creditizia usando i dati del telefono. Ci sono attualmente più di un miliardo di smartphone nei mercati emergenti. E la gente li sta usando proprio come facciamo noi. Mandano messaggi agli amici, usano il navigatore, navigano su internet e fanno anche transazioni finanziarie.

Col tempo, questi dati vengono registrati sui nostri telefoni, e possono dare un quadro esauriente sulla vita della gente. I nostri clienti ci danno accesso ai dati che registriamo attraverso questa app. Ci fa capire e vedere la solvibilità di persone come Jenipher, una piccola imprenditrice di Nairobi, Kenya. Jenipher ha 65 anni e per decenni ha gestito una bancarella alimentare nel quartiere finanziaria centrale. Ha tre figli che ha fatto entrare in una scuola professionale, ed è anche il capo del suo chama locale, o gruppo di risparmio.

La bancarella alimentare di Jenipher va bene. Ogni giorno guadagna il giusto per coprire le spese. Però, non è stabile finanziariamente. Qualunque emergenza potrebbe farla fallire. Non ha neanche un reddito disponibile per migliorare le condizioni di vita per emergenze, e per investire nella crescita del suo commercio. Se volesse un credito, le opzioni sarebbero limitate. Potrebbe ottenre microcrediti, però, dovrebbe formare un gruppo che ne farebbe da garante. E anche se fosse, il prestito sarebbe comunque troppo piccolo per far progredire il suo commercio, in media circa 150 dollari. Gli usurai sono sempre un'alternativa, ma con i tassi d'interesse che sono ben sopra il 300%, sono finanziariamente rischiosi. Poiché Jenipher non ha una garanzia o un passato creditizio, non può entrare in una banca e chiedere un prestito.

Però, un giorno, suo figlio la convince a scaricare la nostra app per chiedere un prestito. Jenipher risponde ad alcune domande sul telefono e ci permette l'accesso ad alcuni dati chiave sul suo apparecchio.

E vedemmo questo. All'inizio cattive notizie. Jenipher aveva pochi risparmi e nessun prestito precedente. Ci sono dei fattori che avrebbero fatto alzare bandiera rossa a banche tradizionali. Ma c'erano altri punti nella sua storia che hanno mostrato un quadro più ricco del suo potenziale. Quindi per primo, abbiamo visto che chiamava regolarmente la sua famiglia in Uganda. Risulta che i dati mostrano un 4 per cento di aumento nel rimborsi rispetto a persone che comunicano costantemente con pochi contatti. Abbiamo anche visto che sebbene viaggiasse molto durante il giorno, i percorsi erano sempre regolari, ed era sempre o a casa o alla bancarella. E i dati mostrano un 6 per cento di aumento nei rimborsi rispetto a clienti che trascorrono gran parte del tempo nello stesso luogo.

Abbiamo anche visto che comunicava molto con tante persone diverse durante il giorno e che aveva una grande rete di supporto. I dati mostrano che gente che comunica con più di 58 contatti differenti tendono ad essere migliori debitori. Nel caso di Jenipher, comunicava con 89 persone distinte, cosa che segnava un nove per cento di aumento nei rimborsi.

Questi sono solamente alcuni dei mille dati diversi che prendiamo in considerazione per capire la solvibilità della gente E dopo aver analizzato tutti questi dati, abbiamo preso il primo rischio e abbiamo fatto un prestito a Jenipher. Questi sono dati che non trovereste nella documentazione cartacea o in qualsiasi documento finanziario. Però, certifica fiducia. Guardando oltre il reddito, si vede che gente in mercati emergenti, che può sembrare rischiosa e imprevedibile in superficie, è davvero disposta e ha le capacità per ripagare.

La nostra affidabilità creditizia ci ha permesso di fare 200 000 prestiti in Kenya solamente lo scorso anno. E i tassi di rimborso sono sopra il 90 per cento che, tra l'altro, è in linea con i tassi di rimborso di qualsiasi banca.

Con cose semplici come l'affidabilità creditizia, stiamo dando alle persone il potere di costruire il proprio futuro. I nostri clienti hanno usato i loro prestiti per spese familiari, emergenze, viaggi, e per investire di nuovo nello sviluppo delle loro attività. Adesso stanno costruendo migliori economie e comunità dove più gente può avere successo.

Negli ultimi due anni, usando il nostro prodotto, Jenipher ha aumentato i suoi risparmi del 60 per cento. Adesso ha anche avviato due nuovi bancarelle alimentari e adesso sta facendo piani per un ristorante tutto suo. Sta chiedendo un prestito per una piccola impresa ad un'altra banca perché adesso ha una quadro creditizio che certifica che se lo merita.

L'ho vista proprio la scorsa settimana e mi ha detto di essere molto contenta all'idea di star per iniziare. Ha detto, "Solamente mio figlio credeva che ce l'avrei fatta. Io non lo pensavo." Ha vissuto tutta la sua vita credendo che c'è una parte del mondo non accessibile a lei.

Il nostro lavoro adesso è aprire il mondo a Jenipher e ai miliardi che come lei meritano di essere creduti.

Grazie.

(Applausi)