Bologna

x = independently organized TED event

Theme: Passione e Creatività

Bologna, Italy
October 13th, 2012

Watch video from the event

Please install flash player to see this video.

More videos from the TEDx YouTube Channel »

View photos from the event on Flickr

About this event

Il presente visto dal futuro: tutta la passione e la creatività dei pensatori d'avanguardia in campo scientifico, sociale, economico e tecnologico a Bologna

Confirmed Speakers

  • Domenico Zungri
    Domenico is an Experience Designer, specialized in the development of Immersive Simulations for educational, professional, and entertainment purposes. He earned a Master Degree in Digital Entertainment at the VRMMP (Virtual Reality & MultiMedia Park) of Turin, worked as Game Designer for Milestone srl in Milan, and specialized in Theme Park & Attraction Design with Steve Alcorn, CEO of Alcorn McBrIde inc. In 2011 he was awarded at the International Social Innovation Competition for a project about engaging ‘at risk’ kids through the Interactive Technologies of Video Games, and currently he collaborates with professor Alfonso Molina - Scientific Director of the Foundation “Mondo Digitale” - for the study and the prototipation of Immersive Serious Games aimed at the social inclusion of sensitive categories (children, elderlies, migrants, disabled). Domenico is the founder of Future Labs: a project of Technology Park dedicated to the Research, Development and Training on Immersive and Emergent Technologies, finalized to innovative processes of Social Design. The structure comprises an Experimental Center for Future Studies, an Immersive Theme Park with educational experiences for schools and families, a Residential Campus for Higher Education in the authorial professions of the field, and Production Studios for the development of immersive services and events. The project is highly focused on school education, and promotes the development of a New Pedagogy for the XXIst Century: based on Neurosciences, Immersive Technologies, Experiential Learning methodologies, and the fostering of creative and relational skills. During his free time he practices his passions for both electronic music and sports aviation, and works on his pet-project – “HoloQuest” (an Holistic Evolutionary Experience, based on Holographic Environments and Neurotechnologies) – which should see the light around 2020. ; ) Links: www.domenicozungri.com www.futurelabs.it Domenico è un Experience Designer, specializzato nello sviluppo di Simulazioni Immersive per scopi educativi, ludici e professionali. Ha conseguito un Master in Digital Entertainment presso il VRMMP (Virtual Reality & MultiMedia Park) di Torino, ha lavorato come Game Designer per la Milestone srl di Milano, e si è specializzato in Theme Park & Attraction Design con Steve Alcorn, CEO di Alcorn McBrIde inc. Nel 2011 è stato premiato alla International Social Innovation Competition per un progetto sul recupero di ragazzi a rischio attraverso le Tecnologie Interattive dei Video Games, e attualmente collabora con il professor Alfonso Molina – Direttore Scientifico della Fondazione “Mondo Digitale” - nello studio e nella prototipazione di Serious Games Immersivi diretti all’inclusione sociale di categorie sensibili (bambini, anziani, migranti, disabili). Domenico è fondatore di Future Labs: un progetto di Parco Tecnologico dedicato alla Ricerca, lo Sviluppo e la Formazione sulle Tecnologie Immersive ed Emergenti, finalizzate a processi innovativi di Social Design. La struttura comprende un Centro Sperimentale per i Future Studies, un Parco Tematico Immersivo con esperienze educational per scuole e famiglie, un Campus Residenziale di Alta Formazione sulle professioni autoriali del settore, e Studi di Produzione per lo sviluppo di servizi ed eventi immersivi. Il progetto ha un grande focus sull’educazione scolastica, e promuove lo sviluppo di una Nuova Pedagogia per il Ventunesimo Secolo: basata sulle Neuroscienze, sulle Tecnologie Immersive, sulle Metodologie di Apprendimento Esperienziale, e sullo sviluppo di capacità creative e relazionali. Nel tempo libero coltiva le sue passioni per la musica elettronica e il volo sportivo, e cura il suo pet-project -“HoloQuest” (un’Experienza Olistica Evolutiva, basata su Ambienti Olografici e Neurotecnologie) – che dovrebbe vedere la luce intorno al 2020. ; ) Links: www.domenicozungri.com www.futurelabs.it
  • Elena Favilli
    Elena Favilli cresce in Toscana, Studia semiotica a Bologna e new media a Berkeley. È una giornalista professionista. CEO di Timbuktu primo magazine per iPad dedicato ai bambini. Riunisce notizie, conoscenza e divertimento per rivolgersi a bambini ma anche a educatori e genitori. In Italia il progetto ha da poco stretto una preziosa collaborazione con la fondazione Reggio Children. Ma l'obbiettivo è la diffusione in tutto il mondo. Lanciato in inglese ha lettori in una cinquantina di Paesi.
  • David Orban
    David Orban è un imprenditore e visionario, E' il CEO di dotsub.com, una piattaforma che permette agli utenti di trascrivere e tradurre l'audio di video online, al fine di abbattere le barriere nella comunicazione interculturale, peraltro alla base dell'Open Translation Project di TED, che porta i contenuti di TEDTalks oltre i confini della lingua inglese offrendo sottotitoli, trascrizioni interattive e la possibilità che qualsiasi video venga tradotto da un volontario ovunque nel mondo. David è anche un docente e Consigliere della Singularity University, una università interdisciplinare la cui missione è quella di assemblare, educare e ispirare i leader che si sforzano di capire e favorire lo sviluppo esponenziale delle tecnologie avanzate al fine di affrontare le grandi sfide dell'umanità.
  • Simone Sistici
    Consulente di formazione nell'area della comunicazione e della gestione dei gruppi dopo essersi formato negli Stati Uniti sulla Analisi transazionale applicata alle dinamiche di team ed alla comunicazione efficace. E' master in PNL (programmazione neuro linguistica) seguendo la formazione originale del Dott. Bandler e collaborando stabilmente con trainer e ricercatori in tutto il mondo e sviluppando programmi formativi nell'area della comunicazione efficace, del team performance, del public speaking, sui temi della persuasione e negoziazione e valutazione e sviluppo del patrimonio delle competenze. Collabora in qualità responsabile di progetto di docente in diversi programmi formativi nell'area della comunicazione efficace, della leadership, del people management e coaching manageriale. Ha progettato e somministrato programmi formativi manageriali nell'area dei comportamenti organizzativi per aziende quali Fiat Gruop, Isvor, Mercedes Benz, Culligan, Iveco, CNH, Abbott, Sanofi Aventis, Ely Lilly, Telecom, Indesit company, Eurand, Agusta Westland, Deutsche Bank, Principe di Savoia, Magneti Marelli, DNV, Mortara Rangoni, Bakemark, Artoni Trasporti, Ducati e diverse altre.
  • Alice Zannoni
    "Consapevolmente malata della 'sindrome di Salieri', per la quale sono provvista del dono di capire bellezza ma di non saperla produrre, sopperisco alla mia 'tara creativa' con una scrittura incisiva e potente anche se: "L'arte è una mediatrice dell'ineffabile, perciò sembra una stoltezza il volerla trasmettere nuovamente a parole" (Goethe). Laureata al Dams-Arte di Bologna, scrive per riviste del settore delle arti visive, è docente di “Storia del design” presso la Laba (Libera Accademia di Belle Arti in Rimini), co-fondatrice del marchio di eventi Foodhap', e organizzatrice di Setup art fair. Più che critica ama definirsi "osservatrice contemporanea”.
  • Marco Grassivaro
    Laureato al DAMS, appassionato delle nuove tecnologie multimediali applicate a musica e teatro, comincia a lavorare presto come videomaker. Per diversi anni ha collaborato come tecnico audio-video con la compagnia di ricerca del Teatrino Clandestino di Bologna, Ha realizzato scenografie ed installazioni video per fotografi, coreografi e musicisti dell'area bolognese. E' stato responsabile video della Netlabel Homework, del festival di autoproduzione e arti digitali HomeworkFestival di Bologna e dell'edizione 2008 del festival Dancity di Foligno. Ha collaborato e partecipato come Vj a Homework Festival, MUV, DoRave, Nextech, Dancity, LPM. Nel 2008 ha fondato, insieme a Federico Bigi, la società Apparati Effimeri, che si occupa di Visual Design. Da allora la sua attività di ricerca si è principalmente indirizzata verso l'architectural mapping, l'objet projection e l'interactive design.
  • Eugenio La Mesa
    Imprenditore seriale e sociale, con 20 anni di esperienza nell'Internet Marketing e nel software. Vincitore del premio di Microsoft Italia per la soluzione Internet più innovativa, e coautore del libro "Vendere e comprare con Internet" (Sperling & Kupfer). Co-fondatore e presidente di Cure Thalassemia, che si occupa di social business sanitario in partnership con il Narayana Hospital di Bangalore, il più grande ospedale pediatrico cardiologico del mondo, e uno dei principali centri di telemedicina. Citato nel libro "Building Social Business" del premio Nobel Yunus, e relatore su questi temi ad eventi di Grameen.
  • Abraham Clet
    L'arte è una provocazione, una protesta. Un modo per conoscere nuovi pensieri e relazioni diverse da quelle già universalmente accettate; per spostare i confini delle regole in modo responsabile e cercare la libertà. Clet Abraham è un artista francese, nato in Bretagna il 2 ottobre 1966. Da anni vive a Firenze, dove ormai è impossibile non vedere i suoi lavori: sono su (quasi) tutti i segnali stradali. Ma viaggia spesso e infatti i suoi adesivi si possono incontrare per le strade di Arezzo, Bologna, Milano, Torino, Roma, Sassari, Parigi, Londra, Valencia, etc. Li attacca sui cartelli di notte, quando la città dorme. Già noto per i suoi disegni surrealisti e sculture provocanti, ha iniziato un anno e mezzo fa a lavorare anche come street artist e si è subito fatto conoscere in diversi Paesi d'Europa. L'adesivo più noto è l'omino che si libera dalla barriera del divieto di accesso, essendo questo il cartello più frequente. Ma il primo della serie (che continua) è stato il Cristo sulla strada senza uscita: l'ha attaccato nel quartiere di San Niccolò, vicino al suo studio che tiene aperto al pubblico (in via dell'Olmo 8, Firenze). Era il 14 luglio 2010, anniversario della presa della Bastiglia, inizio della Rivoluzione Francese nel 1789. Da allora non ha più smesso e chissà se mai lo farà..." "Finché ci saranno delle strade ci sarà l'arte di strada." Clet Abraham
  • Flavia Marzano
    Presidente StatiGeneralInnovazione.it Vice Presidente Assocazione Open Government Advisory Board Expo Milano 2015 Laureata in Scienze dell'Informazione all'Università di Pisa e da più di venti anni operativa nel management in settori di punta ha come obiettivo primario quello di rispondere alla necessità di pianificazione strategica dell'innovazione della Pubblica Amministrazione e delle Imprese nell’era del web 2.0. È stata membro di Comitati Tecnico Scientifici e di Programma di molti eventi su: eGovernment, Software Open Source, eDemocracy, eParticipation, Open data, oltre che di Master universitari.
  • Francesco Baschieri
    Imprenditore Seriale ora è il CEO di Spreaker Spreaker è la Youtube tra le radio on line. Servizio di podcasting che permette di dilettanti e professionisti di creare e monetizzare i programmi audio dal proprio computer, iPhone o Android. Spreaker è sia audio e video, offrendo loro una piattaforma di publishing professionale, che permette loro di connettersi istantaneamente con i loro fan attraverso Facebook, Twitter, feed RSS o iTunes.
  • Alberto Cottica
    Economista, esperto di politiche pubbliche collaborative e partecipazione online. Lavora al Consiglio d'Europa e all'Università di Alicante. Si impegna per rendere l'azione di governo più aperta e intelligente, utilizzando Internet per attingere all'intelligenza collettiva dei cittadini. Appassionato di matematica delle reti per imparare a progettare dinamiche sociali emergenti. È stato anche musicista rock, ma sta cercando di smettere.
  • Cecilia Strada
    Cecilia Strada nata il 12 marzo 1979 a Milano, figlia di Gino Strada e Teresa Sarti. Laureata in sociologia con una tesi sulla condizione delle donne in Afghanistan. Volontaria di Emergency fin dalla sua fondazione nel 1994 ha poi collaborato diversi anni nell'ufficio umanitario fino a ricoprire, nel 2009, la carica di Presidente dell'associazione.
  • Davide Gomba
    Davide Gomba fonda Officine Arduino, una startup "incubata" da Arduino con l'obiettivo non solo di promuovere la cultura dell'open hardware e dell'open source in Italia, ma anche di portare questo ricco patrimonio tecnologico e culturale nel campo dell'educazione. All'interno di Officine Arduino infatti troviamo anche l'associazione FabLab, spazio fisico e culturale dove dopo le 16 di ogni giorno è possibile toccare con mano la realtà di Arduino, mediante workshop e talk.
  • Filippo Addarii
    "In 10 anni l'europa uscira dalla zona di confort" Filippo Addarii è direttore esecutivo di Euclid Network. Il suo obiettivo è quello di sviluppare una rete mondiale di cittadini impegnati da diverse nazionali, etniche, religiose e background professionali per condividere la conoscenza, unire gli sforzi e sperimentare per trovare soluzioni per il bene dell'umanità e del pianeta. Addarii è direttore esecutivo di Euclid Network dal 2007. Ha iniziato il taglio dei progetti di difesa all'avanguardia, come la revisione delle norme di finanziamento europei per le sovvenzioni che hanno colpito centinaia di migliaia di organizzazioni della società civile di tutto il mondo, per realizzare il potenziale di un led Europeo di cittadini impegnati. Rappresentare pionieri fin dall'inizio, Addarii oggi consiglia la Commissione europea in materia di innovazione sociale, impresa sociale e gli investimenti sociali, con particolare attenzione su come coinvolgere i cittadini e le principali organizzazioni della società civile.
  • Cristina Collu
    Cristiana Collu Sarda, neo direttore del MART di Rovereto a soli 27 anni, vinse la selezione come direttrice di un museo che non c'era. Il filosofo Alessandro Aresu in un articolo scritto per «Abitare» nel 2008 dice: «Cristiana a suo modo è stata folle. Ha capito che leggendo la "A" della sigla Man (E' IN MINUSCOLO?) i sardi avrebbero pensato all'ennesimo museo archeologico e ne ha tratto l'unica conseguenza plausibile: ha deciso di bombardare Nuoro». Arrivano decine di mostre, spesso con collaborazioni internazionali: nel 2001 Mirò «Orizzonte lirico», con la Fondazione di Palma di Majorca. E poi De Chirico, Fontana, Morandi, Picasso, Munari, Schiele.
  • Alberto Masetti-Zannini
    Social innovator, co-autore di “Weconomy” e co-fondatore del progetto “The Hub Milano”incubatore di idee ad alto impatto ambientale e sociale. Dopo la laurea alla London School of Economics e un anno al “The Hub” di Londra, Masetti Zannini esporta a Milano il progetto. Primo nodo italiano di un network di portata internazionale, “The Hub” crea spazi di lavoro e incontro per chi s’identifica con un nuovo modello di economia e società e pone i bisogni dell’uomo e del pianeta al centro del proprio lavoro.

Venue and Details

B-e20
Via Jacopo Barozzi 3
Bologna, 40126
Italy
More about the venue »

This event occurred in the past.
See more TEDxBologna events »

Organizer 185639

Andrea Pauri
Bologna (Italy), Italy

View Profile »

Team

Diego Perrone
Direttore Creativo
Elisa Sabattini
Copy
Giuseppe Covino
Pubblic Relation
Joyce Chou
Translator
Maurizio Berti
Pr